x

Diventa Fan!

Suggerisci selacapo.net ai tuoi amici!

Ti Piace?

Vuoi stare zitto, per favore? Award – I vincitori di maggio. (Guido Ingenito)

2 giugno 2012 12:17 0 comments

Nonostante attentati e terremoti, in questi due giorni Napolitano (in barba a Pertini, quel trasgressivo!) e il Vaticano ci mostreranno il succo della coscie(me)nza istituzionale: spendiamo i soldi a cazzo di cane invece di stare vicino (economicamente e spiritualmente) alle persone colpite da queste tragedie. Per loro fortuna il buon Giorgio e il caro Papa non rientrano nella parade di questo mese, assicurandosi però un posto d’onore per la prossima edizione di fine giugno.

Dopo questa triste premessa iniziale, vi sfamo con l’edizione (la più deprimente, che io ricordi) di questo mese, anticipandovi che la Lega continua la sua serie negativa infilando per la quinta volta consecutiva un proprio uomo nella mia accogliente rubrica.

Si aprano le danze.

4° posto) Medaglia di cartone a Pierluigi Mi Imbuco A Ogni Festa Bersani che a proposito delle ultime amministrative, che ha visto il boom (non sentito da Napolitano) dei Grillini e l’avvilimento della Lega e del centrodestra in generale, diventa la caricatura di se stesso (non riesco a capire se è Crozza a imitare lui o se il contrario – graditi commenti di chiarificazione) , rilasciando questo capolavoro di litote:

”Ci sono comuni come a Parma e a Comacchio dove noi abbiamo non vinto perche’ vorrei ricordare che Parma e Comacchio erano governati dal centrodestra…”

Grazie segretario del PD. Anzi. Grazie non-leader del centro sinistra.

3° posto) In fondo al podio troviamo Marcello Veneziani, editorialista de Il Giornale, che il 21 maggio 2012 rilascia sulle versione web del suo quotidiano un imbarazzante e inutile articolo sulla Marcia su Roma. Il suo intento, mal riuscito, è quello di proporre una cronaca obiettiva e storica di un evento che però, come ben sappiamo, ha dato il via a un periodino (circa vent’anni, proprio un niente) di dittatura repressiva, omicida e razzista, che ha portato l’Italia a soccombere sotto tutti gli aspetti, economici, sociali e culturali. Vi invito a leggere l’articolo, di cui vi riporto l’introduzione:

Novanta anni fa il Pnf andava al potere. Né colpo di Stato, né insurrezione, né crisi parlamentare. I fatti del ’22 riportarono all’ordine un Paese indisciplinato (…).

(…)Ma nel suo significato politico la Marcia su Roma fu una «rivoluzione rassicurante». Così fu concepita dal suo Capo. Fu una rivoluzione rassicurante perché volle rassicurare il Paese e il suo establishment, il popolo e i “palazzi” (…)

Non vi riporto niente della chiusura. Sbalorditevi come meglio potete. Qui l’articolo.

2° posto) Ci pensa Stefano Venturi a tenere alto l’orgoglio della Lega. L’ex segretario (come direbbe il mio collega Andrea Broggi: Viva!) credendo di essere simpatico incappa in una clamorosa e pericolosa gaffe sul terremoto che ha messo in ginocchio l’Emilia. Ve lo ricordate il suo post su facebook, vero?

Terremoto nel Nord Italia.. ci scusiamo per i disagi, ma la Padania si sta staccando (la prossima volta faremo più piano)..

1° posto) TGCom conquista la piazza d’onore grazie a un’operazione di sciacallaggio ad arte in conseguenza all’attentato di Brindisi. Il tempo della morte della povera Melissa, 16 anni, et voilà, le sue immagini e un suo video subito on-line. Non vi riporto il link. Ma non credo farete fatica a credermi, visti i soggetti in questione.

Menzioni speciali:

A Giuliano Ferrara per il rap.

A Groupalia che col suo tweet “Paura del #terremoto? molliamo tutto e scappiamo a #Santo Domingo!” si è fatta pessima pubblicità. Soprattutto pubblicità.

A fine mese,

Voster Guido Ingenito

 

Related Posts with Thumbnails

Leave a Reply


Subscribe without commenting